CARICAMENTO

Seguimi

SEO+SOCIAL = FATTI TROVARE SU WEB!
19 marzo 2014|Marketing BasicWeb Marketing

SEO+SOCIAL = FATTI TROVARE SU WEB!

  Siamo entrati nell’era digitale a tutti gli effetti, apriamo il nuovo anno con una considerazione sul posizionamento del nostro brand su internet. Sì, stiamo proprio parlando di    SEO (cioè la “Search Engine Optimization”), un argomento di per se spinoso… specie quando associato a Facebook!

 Questo articolo nasce pochi giorni fà mi sono confrontato con Sabrina Azzalini di OSM1816, collega che si occupa (tra le tante cose) anche della parte social dell’azienda. Insomma, una che ne sà e che deve sopportare tutti i giorni i marketing designer di playmarketing.

Gli ho chiesto di scrivere un breve articolo proprio su come la tua parte social aiuta il sito della tua azienda. E se più persone vedono il tuo sito… è un buon inizio per trovare clienti sulla rete!  Lascio a lei la tastiera:

“Il sogno di ogni persona che si occupa di immagine su internet e brand positioning di un azienda è vedere il proprio sito in cima ai risultati data una parola chiave rilevante. Per capirci: tu sei un produttore di pane e il tuo sito web, cercando su Google “pane”, compare al primo posto dei risultati della ricerca. Bello vero?

Ci possiamo arrivare, vediamo nello specifico come possiamo aiutarci con Facebook, il social network per antonomasia.

 Come può aiutarci la nostra pagina Facebook a diffondere capillarmente un brand? Piccola premessa: SEO e posizionamento sui motori di ricerca non si basano su regole e precetti certi; l’unica regola per ottenere risultati concreti è armarsi di pazienza e costanza.

Rispetto alla gestione di un sito web, lavorare su una pagina Facebook richiede maggiore velocità e una serie di azioni più dirette. Il mondo dei social cambia in modo vertiginosamente rapido, dobbiamo rimanere sempre aggiornati e al passo con le tendenze. Qui vogliamo lasciarti una serie di azioni pratiche che sarà sempre buona norma seguire sulla propria fan page aziendale (via Inspirationfeed) :

 

1) Come si chiama la tua fanpage FB?

Scontato? Forse non del tutto… La tua pagina Facebook è facilmente raggiungibile, anche attraverso i motori di ricerca? Al tuo brand hai associato delle parole chiave? (Cerca quali parole chiave sono più “ricercate” dagli internauti, basta avere un account Google). E’ sempre bene però non abusare delle keyword, scegli un nome corto ma che allo stesso tempo rimandi subito alla tua azienda. Assolutamente da evitare attributi generici e abusati come “sport” o “hobby” che rischiano di far perdere il tuo brand tra decine di concorrenti.

ASSO NELLA MANICA: la prima parola che compone il nome della fanpage ha maggiore peso per l’indicizzazione; sceglila con cura.

 

2) Facciamoci belli: vanity url

Obiettivo da raggiungere: 25 fan. Fatto? Bene, allora ora possiamo farci belli. Cos’è il “vanity url”? Significa semplicemente abbellire il “nome utente” che identifica la vostra pagina. Facebook ti guiderà da questo link: https://www.facebook.com/username. Con che termini siete identificati off line? L’URL della pagina Facebook influenza il posizionamento come qualsiasi altro indirizzo web (sito compreso). Nella struttura del Facebook URL della tua pagina aziendale sono presenti le keyword necessarie oltre al nome del brand?

ASSO NELLA MANICA: il nome utente scelto è occupato? Aggiungi delle parole chiave importanti per “superare” il doppione.

 

3)      Dove “nascondi” le tue keyword?

Facebook permette di creare strategie di posizionamento per migliorare l’indicizzazione usando le parole chiave. [Sul blog abbiamo già affrontato il discorso di SEO-Copywriting e ovviamente tutti questi consigli sono validi anche per la nostra fanpage]. Descrizione breve, quella più dettagliata dell’azienda e mission sono estratti nei risultati della ricerca. E’ necessario quindi essere chiari e concisi e non esagerare con le keyword.

ASSO NELLA MANICA: non superare i 140 caratteri in ogni sezione, è il limite di parole visualizzate interamente nella SERP (search engine result page: cioè la pagina che il motore di ricerca crea, includendo tutti i risultati in base alla rilevanza delle parole chiave)

 

4)      “Tutte le strade portano a Roma”

Ovvero backlinks, backlinks, backlinks! Fai apparire il collegamento alla tua fanpage in blog e forum coerenti al tema trattato dalla tua pagina e i motori di ricerca apprezzeranno. In primis accertati di inserire collegamenti ai social anche nel tuo sito e installa un plugin per rendere social ogni contenuto! Inoltre:

  • Hai messo il link alla tua fan page nel tuo profilo personale? Nelle informazioni e nella sezione “titolari di pagine” (qui le istruzioni https://www.facebook.com/help/150506891684584?sr=11&sid=0M2clY6IGb81YT9fQ )
  • Hai altri social network attivi? Beh “tappezzali” di link alla FB fanpage
  • Sei membro attivo di forum del settore? Nella tua firma ci sta proprio bene un FB link che rimanda direttamente alla pagina che gestisci 😉
  • Questo vale anche per la firma delle email!

ASSO NELLA MANICA: valuta sempre la coerenza delle pagine dove appare il link alla tua pagina, prediligi la coerenza con l’argomento che tratti altrimenti potreste venire penalizzati e arretrare con le posizioni nella SERP.

 

5)      Goccia dopo goccia, si fa l’oceano… Post e aggiornamenti

I singoli aggiornamenti/post sono essenziali per definire il tuo posizionamento (oltre che il numero concreto di fan). Per ottimizzare ciò che costituisce la struttura portante della tua pagina di FB innanzitutto dobbiamo premiare la coerenza (con il tema trattato dalla pagina e dalla vostra azienda). Questo non significa essere noiosamente fissi su un topic (i momenti “ludici” o più leggeri sono fondamentali per l’engagement). Un link coerente con i contenuti e delle keyword ben posizionate e il gioco è (quasi) fatto.

ASSO NELLA MANICA: come per il nome della pagina, anche qui la prima parola di ogni post è molto importante, facciamo scelte oculate.

 

6)      Fatti trovare: indirizzo fisico e numero di telefono

Facebook porta in palmo di mano le pagine “certificate”, quelle in grado di fornire dati reali e concreti come un indirizzo e un numero di telefono. Aggiungendo un indirizzo alla tua pagina inoltre i tuoi fan potranno registrarsi e taggare la tua pagina nelle loro foto, inserendola in “dove è stata scattata questa foto?”.

ASSO NELLA MANICA: e se l’indirizzo non c’è? Ti è capitato di inserire una località sulla tua pagina che non trova corrispondenze in Facebook? Eppure ti sembra di esserti registrato su Google Maps… Questo succede perché Facebook si basa sul motore di ricerca Bing. Semplicemente visita Bing Maps e segnalate, come avete fatto per Google, il vostro indirizzo/business place per aggiungerlo alla mappa. [A Gennaio 2014 ti avvisiamo: Non aspettarti la precisione e la velocità di Google Places, dato che il progetto di Microsoft per il motore di ricerca Bing zoppica un po’ potrebbe volerci del tempo]

 

E per concludere in bellezza… Un segreto:

7) Le note!

Finite nel dimenticatoio dell’utente medio di Facebook, le note sono una fonte preziosa per scalare la SERP con i nostri contenuti! Non serve scrivere trattati chilometrici, semplicemente basta un pizzico di attenzione da copywriter (inserire quindi le parole chiave che più ci interessano in un discorso coerente).

ASSO NELLA MANICA: gli elementi importanti delle note sono il titolo e i tag. Nella SERP dei vari motori di ricerca apparirà il titolo della vostra nota, seguito dal nome della vostra pagina (es: FACEBOOK SEO – PLAYmARKETING by giannivacca). Scegliete quindi un titolo conciso e chiaro e pochi tag ben mirati: successo assicurato!

Ancora grazie a Sabrina Azzalini per questo articolo, sono certo che se sei arrivato fino qui sarai ancora più convinto di come i social siano tut’altro che un gioco se si parla di webmarketing!

Vuoi saperne di più? Contatta Gianni Vacca

Nessun commento
5 / 285
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
This is Marketing!
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Video