CARICAMENTO

Seguimi

MARKETING… IN OUTSOURCING!
10 giugno 2014|Marketing BasicMarketing TrendPMI Eccellenti

MARKETING… IN OUTSOURCING!

Oggi lascio la tastiera ad Antonella Fossati, con cui condivido varie sfide nella nostra attività di marketing designer. Progetti, analisi, comunicazioni… tra tutte queste attività per aiutare le imprese a trovare clienti, oggi ti scriviamo del marketing in outsourcing. Ne hai mai sentito parlare?

La tasteriera ad Antonella…

“Hai mai pensato di esternalizzare l’ufficio marketing? Sempre più aziende ampliano o affiancano lo staff esistente per scopi strategici che tattici finalizzati a trovare clienti. Hai mai preso in considerazione questa opportunità?

In passato le aziende tendevano a esternalizzare qualsiasi attività che non fosse ritenuta così fondamentale per il loro business. Tra queste il marketing è sempre stato un punto di domanda. Da un lato è difficile trovare un vero e proprio ufficio marketing interno (o magari è relegato alla doppia funzione commerciale), dall’altro si pensa che sia sufficiente un’agenzia grafica o un webmaster competnete…

Nel fratempo, le aziende si trovano davanti alla necessità di nuove idee su un nuovo progetto o anche sull’esigenza di rilanciarsi. Insomma, sempre più spesso nasce l’esigenza di marketing “vero” e carico di esperienza sul campo. Ecco che nasce, anche nel marketing, l’idea di affiancarlo… in outsourcing!

 

Scopi strategici o tattici?

Facciamo un po’ di esempi. Sviluppando una strategia di posizionamento può essere fondamentale per la società la scrittura di un comunicato stampa che finora non era stato necessario. A livello tattico, le aziende si trovano spesso a corto di risorse di marketing per rispondere a un rapido cambiamento o a una forma di business inattesa o ancora un aumento del volume delle campagne marketing.

Nella tua azienda come ti comporti? Cercherò di darti alcuni punti guida per aiutare a capire se hai più necessità di una funzione di marketing completa o semplicemente legata a progetto specifico, vediamo insieme…

 

Di cosa si tratta?

Innanzitutto è necessario definire cosa intendiamo per marketing in outsourcing. Un ufficio marketing in outsourcing studia il mercato attuale potenziale e concorrente per pianificare una serie di azioni marketing volte a valorizzare punti di forza dell’azienda in questione sui target. Come? Le possibilità sono molteplici secondo la tipologia di offerta, il tipo di mercato e anche la stagionalità. Sappiano tutti che marketing vuol dire tutto e niente… comprende analisi del marcato, i sondaggi, la comunicazione promozionale, istituzionale, l’immagine e i rapporti con la stampa (ormai sempre più web 2.0), azioni guerriglia ed eventi più tradizionali…

 

Due tipi di outsourcing

Semplifichiamo iniziando a definire due tipi di outsourcing: da un lato si intende la fornitura di un servizio di marketing specifiche e completo (normalmente in assenza completa di un ufficio interno strutturato o in via di formazione). Dall’altro ci può essere la gestione di una funzione specifica di marketing (a gestione di database, telemarketing, …) affiancandosi a una figura interna o gestendo completamente in outsourcing la funzione. Entriamo più nello specifico…

 

Ti manca una competenza?

Un ufficio marketing efficace richiede una vasta gamma di competenze. Un gruppo tipico può includere strateghi, analisti, revisori contabili, tecnici, specialisti di prodotto, professionisti della comunicazione, creativi, brand manager, organizzatori di eventi, esperti di e-commerce, specialisti pubblicità, telemarketing, copywriter, …

Il tuo ufficio marketing ha tutte queste competenze? Ammettiamolo: è difficile avere in azienda tutte queste competenze e tanto più è difficile averle disponibili al cosiddetto ‘momento del bisogno’…

 

Ti manca una tecnologia specifica?

La soluzione migliore è spesso di esternalizzare funzioni di marketing specifiche a specialisti che utilizzano tecnologie all’avanguardia. Nel lungo periodo, questo funziona in modo più efficace quando il personale di marketing ha accesso diretto alla tecnologia in modo che possano sviluppare le loro abilità…
in questo caso in pLAYmARKETING parliamo di ‘trasferimento di competenze’. Certo le competenze vanno coltivate e aggiornate continuamente, ma è senz’altro un buon punto di inizio!

 

Vorresti gestire più costi come spese variabili?

I costi fissi di persone, sistemi e strutture spesso rappresentano la parte più grande di un budget di marketing. Organizzazioni di marketing hanno bisogno di adattarsi rapidamente ai repentini cambiamenti demografici e dei mercati dei clienti, nonché di sfruttare le opportunità immediate. Come tale, tali funzioni o progetti che possono essere esternalizzate creano una maggiore flessibilità.

Difatti, nonostante i costi di esternalizzazione potrebbero sembrare superiori rispetto a una gestione interna, ci sono costi nascosti nel mantenere le attività di marketing interno ‘fisso’. Con un outsourcer invece si potrebbe pagare di più per una qualsiasi unità di lavoro, ma ci si assorbe anche il rischio di un cambio di strategia e della chiusura anticipata del progetto.

 

Hai bisogno di crescere più rapidamente?

Durante una fase di forte crescita, di solito è più veloce esternalizzare il personale. Come arrivare rapidamente sul mercato con un nuovo prodotto o su un nuovo mercato? L’outsourcing dovrebbe garantire un livello di trasferimento di conoscenze. Questo può avvenire con l’accesso dei dipendenti ai sistemi in outsourcing e con incontri frequenti per identificare e condividere le strategie sviluppate. Un approccio ibrido insourcing / esternalizzazione potrebbe essere un buon modo per sfruttare i benefici dell’outsourcing mentre ancora questo è in via di sviluppo.

 

State soffrendo… la ripresa?

Quando le entrate o il profitto cadono, le aziende tagliano subito i costi. Gli investimenti di marketing sono spesso i primi a essere tagliati. Poi quando il mercato o gli ingressi migliorano, di solito, inizia un nuovo ciclo di investimenti con costi molto alti sia per il personale che per l’aggiornamento delle competenze che in un’era web 2.0 cambia….quasi giornalmente!

 

Fusioni o spin out?

Un numero crescente di acquisizioni societarie, fusioni e spin out sono stati un fatto di vita per molti anni e continuerà ad essere così ancora per un po’. Mentre queste combinazioni e dismissioni creano nuove opportunità di marketing, provocano anche una proliferazione di sistemi incompatibili, database, ecc. Ecco che pulizia, duplicazione o unire i dati per creare un database di marketing coerente sono competenze richieste da molti committenti. Alcuni si concentrano su soluzioni di marketing livello aziendale in grado di rispondere rapidamente ai cambiamenti. Altri preferiscono affidare questa responsabilità a una realtà esterna super partes…

 

Vuoi diversificare la produzione?

Approcciarsi a un nuovo target o aggredire un nuovo mercato è in qualche modo analogo alla gestione di un processo di acquisizione. Ogni variazione crea nuove opportunità e nuove sfide. Ecco che campagne multi target che si estendono punto di vendita, pubblicità, PR, direct mail, e-mail e Internet richiedono particolare attenzione. Non esistono solo differenze culturali, linguistiche o aree geografiche, ma anche differenti canali di comunicazione da scegliere. L’implementazione di un nuovo canale di marketing richiede un livello di esperienza che molte, forse la maggior parte, delle aziende semplicemente non hanno. In questo caso è fondamentale l’appoggio a un outsourcing che abbia già affrontato questi casistica e abbia la competenza per affrontare questa nuova sfida!”.

 

E tu, in che caso ti ritrovi? Ti sei mai affidato a professionisti di marketing in outsorcing? Per saperne di più contatta Gianni Vacca

Nessun commento
5 / 283
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
This is Marketing!
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Video