CARICAMENTO

Seguimi

7 PUNTI PER UN BLOG DI SUCCESSO
21 agosto 2013|Marketing BasicSenza categoriaWeb Marketing

7 PUNTI PER UN BLOG DI SUCCESSO

L’argomento scotta, se sei qui su questo blog di marketing magari oltre a leggero, spero con piacere, ti è venuta voglia di usarlo come strumento per trovare nuovi clienti. In effetto lo è, una grande scelta di inbound marketing. Ne stavamo giusto parlando con Antonella Fossati valutando su uno spunto di monsieur Guillebeau.

Se lo si usa bene.

Content is the King‘ è la famosa citazione coniata da Bill Gates nel 1996. La qualità dei contenuti è di vitale importanza, tuttavia, mentre non si può sottovalutarne l’importanza, quando si tratta di costruire un blog di successo la loro qualità da sola non basta. È necessaria anche la cura del branding, così spesso trascurata in realtà.

Quali elementi quindi portano un blog, un brand in evidenza in modo autorevole e convincente sul web? Ti sei già cimentato a realizzare un blog rappresentativo per la tua azienda? Credi sia sufficientemente autorevole per trovare clienti nuovi? Quali strumenti utilizzi per differenziarti dalla concorrenza? Tanti sono gli interrogativi… vediamo alcuni punti insieme per rispondere a queste domande.

 

1. Che cosa è il Branding?

La Marketing Association lo definisce come ‘un nome, termine, segno, simbolo o disegno, o una loro combinazione destinata a identificare i prodotti e i servizi di un venditore o di un gruppo di venditori e per differenziarli da quelli di altri venditori’. Come blogger il tuo ruolo primario sarà quindi quello di coinvolgere il lettore e dimostrargli ciò che differenzia il tuo blog dai tuoi ‘concorrenti’

Il Branding è una combinazione di vari elementi che suscitano tra i visitatori del tuo sito con una ragione immediata e convincente per restare e continuare a navigare nel tuo blog. Ecco perchè il Branding è così importante.

 

2.Dillo veloce, dillo bene

Nel 2012 The Guardian ha riferito sulla capacità di attenzione del moderno consumatore Internet con il titolo sempre diretto ‘Say it quick, say it well‘ ovvero spiega come l’attuale generazione di consumatori internet vive in un mondo di ‘gratificazione immediata e soluzioni rapide’. Un sito web autorevole ha quindi necessità di trovare il modo per catturare per primo l’attenzione di un utente e tenerlo per un tempo sufficiente a recepire il vostro Branding. Se non riuscite a catturarne l’attenzione, presto l’utente andrà su un altro sito web!

Ecco allora che avere un blog ricco di contenuti, ma povero di branding è come cercare di avviare un motore Rolls Royce senza benzina nel serbatoio. Ma non solo. Non si vuole solo mettere qualsiasi vecchio gas nel motore, si desidera che il carburante ovvero il brand sia di qualità. Quali sono allora gli elementi chiave di Branding? E come sfruttare al massimo il loro potenziale? Vediamo assieme gli altri spnti, siamo solo a due…

 

3. Il nome

Innanzitutto partiamo dal nome, in gergo marketing… il naming. È sempre meglio scegliere qualcosa di semplice e orecchiabile, anche se potrai rinominare in futuro il tuo blog, il nome che deciderai nel tempo dovrà identificarti e rafforzare il tuo Brand!

 

4. La scelta del logo

Anche se non è obbligatorio spesso l’assenza di un logo in un blog è letta dagli utenti dei web come una mancanza di impegno. Il logo deve rafforzare la tua identità e deve essere rappresentativo del tuo Brand. tuttavia il logo non potrà trasmettere interamente il tuo messaggio è solo una parte del puzzle. Dovrebbe aiutarti a dare l’idea di cosa si tratterà nel tuo blog e a catturare l’attenzione dei tuoi potenziali utenti.

Il logo poi non ha bisogno di essere complesso o fantasioso, l’importante è che sia riconoscibile. Lo stesso che vale nel mondo reale, pensate a McDonalds riconosciuto a livello globale anche dai bambini!

 

5. Il payoff

Un altro punto essenziale è la scelta del payoff, ovvero la frase che accompagna logo: uno slogan che, in poche parole, dà una buona idea di cosa aspettarsi dal tuo sito. Una frase, spesso una domanda, in grado di trasmettere informazioni sufficienti a convincere le persone a visitare e rimanere nel tuo blog.

Il denominatore comune tra la maggior parte slogan è che essi trasmettono un beneficio. Le persone dovrebbero beneficiare di una visita al tuo blog. Tuttavia se non ricevi i riscontri voluti anche in questo caso potrai aggiornare il tuo payoff con facilità.

 

6. Uso semplice e immediato

Dopo i contenuti, pensiamo alla forma con cui ti presenti: un bel design che lascia un visitatore confuso su ciò che effettivamente gli stiamo offrendo non otterrà molto successo. Non c’è niente di sbagliato a scegliere un design pulito e semplice, soprattutto se si tratta del tuo primo blog! Tuttavia, come per un sito web, la fruizione deve essere immediata e semplice e gli argomenti, catalogati, in evidenza… tutto per trasmettere ai vostri lettori di cosa parlate e come possano trovare velocemente le informazioni che cercano. Solo così si fermeranno e ritorneranno nel tuo blog, altrimenti davanti alla prima difficoltà cambieranno blog!

 

7. …e i ritorni?

Non è finita, per migliorare devi misurare. Sempre. Dovrai offrire ai vostri visitatori anche istruzioni chiare di quello che dovrebbero fare dopo averti consultato, incentivandoli a contattarti, a iscriverti alla tua newsletter, ecc. Ognuno di questi aspetti diventa una misura di successo (già avere il numero di iscirtti al blog in crescita è un buon indicatore!). Questo approccio ti aiuterà a suddividere i visitatori abituali da quelli occasionali. Questa è forse la parte più impegnativa del processo di Branding. Misurarlo!

 

Non è proprio così immediato realizzare un blog di successo, giusto? Quale difficoltà stai incontrando nella sua realizzazione? E nella gestione quotidiana? Passaci i tuoi spunti… il prossimo articolo lo scriveremo su di te?

 

Se vuoi saperne di più su questo argomento, contatta Gianni Vacca

Nessun commento
5 / 283
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
This is Marketing!
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Video