CARICAMENTO

Seguimi

Co-event marketing: quando mettersi insieme conviene.
18 maggio 2012|EventiMarketing BasicPMI Eccellenti

Co-event marketing: quando mettersi insieme conviene.

Qualche settimana fà si è tenuto un evento aziendale che ha avuto un grande successo. Dietro questo grande risultato c’è il team marketing di Open Source Management, e nello specifico una grande professionista del marketing, la dott.ssa Simona Lodolo.

Gli ho chiesto di raccontare la storia di questo successo, sono certo che sarà da ispirazione per chi deve organizzare un evento prossimamente:

E’ ormai una decina di anni che va di moda e spopola il marketing relazionale. Di questa grande categoria fanno parte anche gli eventi. Le aziende si sono accorte che incontrare di persona i propri clienti, confrontarsi direttamente, parlare a chi già acquista i loro prodotti e a chi potrebbe farlo (prospect) è molto più vantaggioso di qualsiasi campagna massiccia e indifferenziata.
Purtroppo, spesso, gli eventi sono piuttosto costosi e non tutte le aziende possono permetterseli. Una formula vincente che rende gli eventi accessibili anche alle PMI è quella di mettersi insieme ad altre imprese, dividendo costi e gestione, condividendo e scambiandosi i clienti (che è un ottimo modo di trovare clienti!).
Un recente esempio di successo è stato il 1° gala della Formazione Nuova Dent (azienda emiliana specializzata nella commercializzazione di prodotti e attrezzature per dentisti), organizzato insieme a Open Source Medical Management (sorella gemella di OSM specializzata nel settore odontoiatri) e a Il Bagaglino I Giardini di Porto Cervo (struttura alberghiera della Costa Smeralda). L’evento, svoltosi il 30 Marzo scorso a Reggio Emilia, ha visto una parte pomeridiana di edutainment (education+ entertainment, un format che combina formazione e divertimento) e una serata di grande intrattenimento, un momento divertente che ha reso memorabile l’intera giornata.

Risultato: formazione di livello offerta da OSMM e Nuova Dent che ha lasciato soddisfatti gli oltre 100 professionisti accorsi e quasi 400 persone che hanno sperimentato l’intrattenimento unico della vacanza spettacolo del Bagaglino. Vantaggi incredibili per tutti, primi fra tutti, i clienti.

Vuoi organizzare anche tu un evento ma ti spaventano l’organizzazione e i costi? OPPURE Vuoi saperne di più?

Contatta Gianni Vacca.

Nessun commento
DA DOVE INIZIARE A VENDERE LE CASE: UN ESEMPIO REALE
29 aprile 2012|Casi pratici di MarketingMarketing BasicPMI Eccellenti

DA DOVE INIZIARE A VENDERE LE CASE: UN ESEMPIO REALE

  Come team marketing di Open Source Management in questi ultimi mesi abbiamo avuto il  piacere di collaborare con Stefano Moretti, titolare della Ediltecno Service di Sondrio.

La richiesta di questa impresa edile della Valtellina è relativamente semplice: vendere la case in costruzione a Tresivio (SO), quindi trovare nuovi clienti interessati a questo cantiere. Una necessità che, per chi opera nel settore immobiliare, è ormai un obbligo per proseguire la propria attività. Ne abbiamo parlato proprio su Vendere di più di questo mese nell’articolo di Gianni Vacca.

Giusto per chiarire meglio, ecco una foto del cantiere di cui ti scrivo:

 

La foto del paesaggio è proprio quella che vedranno i futuri inquilini. Una bella villetta in montagna, al centro del paese! L’azione marketing di cui ti scrivo è ancora in corso,tuttavia fin da ora presenta elementi di un successo concreto che mi fa piacere condividere. E’ un modo per ricevere 100 telefonate in un paio di giorni. Come può succedere nel difficile mercato immobiliari di oggi?

Le ragioni sono diverse, tuttavia, ecco quanto fatto con Ediltecno fino ad ora. Si può riassumere  in 3 passi:

  1. Abbiamo condotto un sondaggio sui clienti presenti nel database di EdilTecno, molti dei quali conoscono direttamente il titolare, Stefano Moretti. Questo ci ha permesso di capire gli elementi fondamentali per la comunicazione. Il DNA dell’azienda, il motivo vero per cui Ediltecnoservice è preferita rispetto ai (numerosi) concorrenti.
  2. Abbiamo creato alcuni elementi di base per la comunicazione (principalmente nuovo logo, sito internet e facebook) nel giro di un mese.
  3. Abbiamo inziato a comunicare l’esistenza del nuovo cantiere a tutto l’archivio clienti. Vecchi acquirenti, fornitori banche, notai… tutti! Questo perchè i primi a dover conoscere questa possibilità devono essere proprio loro. Insomma, tutte le persone che hanno condiviso (e in parte creato) la crescita di Ediltecno in tutti questi anni. Per dare loro un servizio completo, li abbiamo informati attraverso i canali che avevamo a disposizione in archivio. Abbiamo inviato lettere, fax, email e soprattutto il canale perfetto per un invito personale: il cellulare.

Questa attenzione ai clienti e fornitori ha portato quello che abbiamo cercato: un riscontro (100 telefonate su 400 contattati, un numero incredibile!) a conferma che l’attenzione di un’azienda deve partire proprio da qui. Dal servire al meglio chi cliente lo è già. O lo è già stato. Anche in un settore come quello immobiliare in cui la maggior parte dei clienti ovviamente non acquista con continuità (anzi!).

Dei 100 contatti ricevuti, ovviamente, ci sono saluti, sorprese (“ma ci siete ancora?”), clienti interessanti per altri lavori edili (è sempre una vendita!) e… sì, anche persone interessate a visitare il cantiere di Tresivio. Il dato interessante è che le azioni verso il mercato potenziale, cioè tutti quelli che non sanno che esiste Ediltecno Service, non sono ancora inziate!

A questo punto, pensa alla tua azienda e poniti due domande:

  1. hai un archivio clienti e fornitori completo?
  2. hai fatto un progetto di espansione della tua azienda basandoti sui dati dei tuoi reali clienti (con un sondaggio!) o l’hai basato solo sulla tua “intuizione“?

Io ad oggi non so come andrà a finire la storia del cantiere “Niki” di Ediltecno Service. Tuttavia, già adesso è un premio a Stefano Moretti per la sua cura verso i clienti, e un bel risultato per la strategia scelta dal team marketing di Open Source Management (un grazie soprattutto a Fabrizio Pedrazzini e anche a Patrizia Lorusso).

Se vuoi saperne di più, o sei vuoi trasferirti in Valtellina, contatta Gianni Vacca

 

Nessun commento
EVENTO? IL SUCCESSO DI ZAFRA MARMI!
10 ottobre 2011|Casi pratici di MarketingEventiPMI Eccellenti

EVENTO? IL SUCCESSO DI ZAFRA MARMI!

Questa sera ho il piacere di ospitare Flavio Sartori, esperto di marketing con cui condividiamo diversi progetti legati a Open Source Management. E se hai un’azienda nel Veneto e dintorni e vuoi sapere come promuoverla… beh, facci quattro chiacchere assieme, vedrai che serve!

Questo suo articolo è dedicato a un caso pratico di successo, ossia come con un evento è possibile trovare clienti. Anche in nicchie molto specifiche, come può essere la fornitura di semilavorati in marmo.

Ecco l’articolo di Flavio!

“Ci sono molti settori in cui il prodotto sta al centro delle comunicazioni con cui le aziende si rapportano con i loro clienti. Questo succede soprattutto quando si vogliono evidenziare marcate differenze tecnologiche, rispetto ai prodotti della concorrenza e i dettagli sono quelli che fanno la differenza. Oppure quando….manca la fantasia!

Alcuni settori però presentano forti similitudini tra i prodotti proposti e quindi per potersi distinguere le aziende devono puntare su qualcos’altro, come ad esempio un servizio di eccellenza. Questo succede anche nel mercato dei semilavorati del marmo. Ma come comunicare al proprio cliente un servizio di qualità? Si può scrivere nel proprio sito internet e nelle brochures, ma chi non può scriverlo? Lo fanno tutti!

Meglio cercare quindi una soluzione diversa, come abbiamo fatto con Marmi Zafra. Con Fiorenzo e Ornella Zanola, i titolari, abbiamo incentrato la comunicazione su qualcosa di alternativo: un servizio di qualità non della pietra, ma dei vini e delle prelibatezze gastronomiche del territorio proposti come aperitivo alla più importante fiera del settore: il Marmomacc.

Questo approccio, inoltre, ci ha permesso di creare un momento di convivialità evitando l’allontanamento dagli stand che avviene solitamente per il pranzo; e soprattutto è servito a rompere il ghiaccio con i potenziali clienti.

Il Marmomacc riempie tutta la zona fiera di Verona, che è davvero grande. Con un po’ di stupore però ho trovato i padiglioni un po’ vuoti, non ho fatto un secondo di fila all’ingresso e ho pure trovato un posto da parcheggiare gratuito non molto lontano dall’ingresso.

Quando ho iniziato a cercare lo stand di Zafra speravo di non aver fatto un buco nell’acqua con l’aperitivo, tuttavia mentre mi aggiravo tra gli stand e cercavo quello giusto, il timore era sempre più giustificato dal numero delle persone negli altri stand. Finché ad un certo punto sono arrivato al C7 e con mia grande gioia…erano tutti lì con il Franciacorta in mano!

Fiorenzo ed Ornella di Zafra sono stati molto soddisfatti e quest’anno sono riusciti a compilare 70 nuove schede clienti (+ 14% rispetto al 2010) ,ma cosa ancora più importante, a chiudere molti nuovi contratti di fornitura come conseguenza del loro incontro nello stand.”

Che scrivere di tutto questo? Grazie Flavio, questi sono casi pratici di marketing, ed evidenze di come le idee possono cambiare (in meglio) le azioni promozionali di una piccola e media impresa.

Al prossimo evento, prova a portare qualcosa di originale… come fare? Parti da quello che farebbe piacere ai tuoi clienti!

Vuoi saperne di più? Contattami!

Nessun commento
7 peccati capitali del marketing: Presentazione per Radio Delta 1
24 settembre 2011|Marketing BasicMarketing Free DownloadPMI Eccellenti

7 peccati capitali del marketing: Presentazione per Radio Delta 1

  Come promesso ho raccolto qui una parte importante della presentazione creata per l’evento di Radio Delta 1,  evento che ha visto 200 persone e 120 aziende coinvolte. Un gran successo per una radio che ha dimostrato di essere realmente vicino ai propri clienti. Un modo per condividere con loro pratiche e casi di successo utili a trovare clienti. Ne ho giusto parlato qui sul mio blog.

E questo sono solo alcuni numeri dell’evento che ha preso il nome dal tema golfistico: “il colpo vincente”!

Radio Delta1: un evento speciale dedicato al marketing

Torniamo ai 7 peccati capitali del marketing. Questo intervento l’ho sviluppato assieme a Simona Lodolo ed è stata una parte fondamentale per il confronto con gli imprenditori presenti. Il punto di partenza è semplice:

Cosa non fare per fare bene il marketing?

Non peccare ovviamente! La presentazione, infatti, approfondisce 7 punti su cui porre attenzione quando parli di marketing. Molta attenzione!

Eccoli:

  1. Non credere nel prodotto tuo: la tua azienda ha una forte offerta di valore unico?
  2. Non sapere (quasi) nulla del cliente: la tua azienda ha un archivio clienti dettagliato? ce l’ha in formato elettronico?
  3. Presumere di sapere: su cosa basi le tue comunicazioni? Sui pareri dei clienti o sulle tue supposizioni?
  4. Rimanere vecchi. Dentro! La crisi oggi è nelle idee. Non è che stai imitando solo la concorrenza con il tuo marketing?
  5. Mantenere basso il volume: quanto spesso comunichi al mercato? E con quanti canali di comunicazione?
  6. Non misurare: quello che non misuri non ottieni. Anche nel marketing è così!
  7. Essere noiosamente standard: come comunichi quello che offri al mercato?

Come ti senti? Se vuoi approfondire questi temi, puoi scaricare qui le slide di questa parte della presentazione (7 Peccati capitali marketing); sono a tua disposizione.

E’ ora di iniziare la via della redenzione!

Vuoi saperne di più? Contattami!

 

 

 

Nessun commento
Un colpo vincente: 120 aziende per RADIO delta 1!
18 settembre 2011|Casi pratici di MarketingMarketing BasicMarketing VideoPMI Eccellenti

Un colpo vincente: 120 aziende per RADIO delta 1!

Pochi giorni fa ho avuto il piacere di tenere un intervento formativo sul marketing presso il centro Ekk di Pescara. Si è trattato di un evento organizzato da Radio Delta 1, un cliente abruzzese della business school MBS.

A breve sul sito di Radio Delta 1 troverete dei reportage più dettagliati, e io stesso riporterò una parte dell’intervento di marketing tenuto assieme a Simona Lodolo. Tuttavia, prima di darti dettagli in futuri articoli sul mio blog, ho un segreto da condividere.

Iniziamo da una domanda legittima: come radunare 120 aziende in una sala a Pescara per parlare di marketing?

In effetti per riuscire a farlo c’è un segreto:  tutto è nato da una forte motivazione di partenza!

Infatti, se provi a confrontarti con Enzo Galante e Sabrina Filippini (rispettivamente editore e direttore commerciale di Radio Delta1), scoprirai che tutto è inziato con un semplice quanto forte “perchè”: essere un riferimento per la comunità abruzzese di imprenditori.

Quindi realmente mettendo i clienti al primo posto. Non solo nelle parole!

Il risultato è stato decisamente esaltante. Ed è stata sicuramente quello che potremo definire un “episodio pilota”, da confermare e migliorare, tuttavia una bellissima “prima puntata”! Mettere a disposizione di tutti gli imprenditori azioni pratiche e di successo anche al di fuori del “solito” è stato un aiuto concreto per le imprese del territorio. In perfetto stile Open Source, evidenziando come Radio Delta 1 sia “avanti”!

Quindi basta una forte motivazione per creare un evento di successo? Ovviamente questo è stato solo l’inizio!

Radio Delta 1, infatti, ha caratterizzato insieme a Open Source Management un evento con un tema ben specifico, invitando i propri clienti attraverso internet, i propri commerciali, le email, i fax, le telefonate e… un oggetto speciale che ha creato molta curiosità.

Questo “oggetto invito” ha guidato tutta la comunicazione, rendendola coordinata e soprattutto “memorabile“. Prova a vederlo in foto, non a caso il tema dell’evento era “il colpo vincente”!

Un invito speciale

Gli interventi della giornata si sono susseguiti su casi pratici di marketing per piccole e medie imprese direttamente da me e Simona, sui suggerimenti per vendere di Sabrina e una presentazione di un progetto speciale, Flogos, a cura di Claudia. Decisamente una giornata intensa!

E se con queste poche righe ti ho descritto il prima, se presto leggerai del durante, anche il dopo è stato progettato con cura. Infatti, tutto l’evento è stato filmato e sarà a disposizione in modo assolutamente gratuito per chi ha preso parte all’evento.

Concludo questa piccola anticipazione ringraziando  Radio Delta 1 per l’ospitalità e tutti gli

imprenditori che sono intervenuti. E’ stato realmente emozionante anche per il sottoscritto! Vedere tanti imprenditori che, invece di discutere esclusivamente di crisi, si sono posti delle domande su come concretamente cambiare la comunicazione della propria azienda è un bel segno di vitalità!

Solo accademia? Mica tanto: se un’azienda è conosciuta meglio, vende di più!

Troppo semplice?  Tu provaci, a Pescara c’è chi si è messo in gioco per fare il suo “colpo vincente”.

 

Vuoi saperne di più? Contattami!

Nessun commento
5 / 342