CARICAMENTO

Seguimi

DA DOVE INIZIARE A VENDERE LE CASE: UN ESEMPIO REALE
29 aprile 2012|Casi pratici di MarketingMarketing BasicPMI Eccellenti

DA DOVE INIZIARE A VENDERE LE CASE: UN ESEMPIO REALE

  Come team marketing di Open Source Management in questi ultimi mesi abbiamo avuto il  piacere di collaborare con Stefano Moretti, titolare della Ediltecno Service di Sondrio.

La richiesta di questa impresa edile della Valtellina è relativamente semplice: vendere la case in costruzione a Tresivio (SO), quindi trovare nuovi clienti interessati a questo cantiere. Una necessità che, per chi opera nel settore immobiliare, è ormai un obbligo per proseguire la propria attività. Ne abbiamo parlato proprio su Vendere di più di questo mese nell’articolo di Gianni Vacca.

Giusto per chiarire meglio, ecco una foto del cantiere di cui ti scrivo:

 

La foto del paesaggio è proprio quella che vedranno i futuri inquilini. Una bella villetta in montagna, al centro del paese! L’azione marketing di cui ti scrivo è ancora in corso,tuttavia fin da ora presenta elementi di un successo concreto che mi fa piacere condividere. E’ un modo per ricevere 100 telefonate in un paio di giorni. Come può succedere nel difficile mercato immobiliari di oggi?

Le ragioni sono diverse, tuttavia, ecco quanto fatto con Ediltecno fino ad ora. Si può riassumere  in 3 passi:

  1. Abbiamo condotto un sondaggio sui clienti presenti nel database di EdilTecno, molti dei quali conoscono direttamente il titolare, Stefano Moretti. Questo ci ha permesso di capire gli elementi fondamentali per la comunicazione. Il DNA dell’azienda, il motivo vero per cui Ediltecnoservice è preferita rispetto ai (numerosi) concorrenti.
  2. Abbiamo creato alcuni elementi di base per la comunicazione (principalmente nuovo logo, sito internet e facebook) nel giro di un mese.
  3. Abbiamo inziato a comunicare l’esistenza del nuovo cantiere a tutto l’archivio clienti. Vecchi acquirenti, fornitori banche, notai… tutti! Questo perchè i primi a dover conoscere questa possibilità devono essere proprio loro. Insomma, tutte le persone che hanno condiviso (e in parte creato) la crescita di Ediltecno in tutti questi anni. Per dare loro un servizio completo, li abbiamo informati attraverso i canali che avevamo a disposizione in archivio. Abbiamo inviato lettere, fax, email e soprattutto il canale perfetto per un invito personale: il cellulare.

Questa attenzione ai clienti e fornitori ha portato quello che abbiamo cercato: un riscontro (100 telefonate su 400 contattati, un numero incredibile!) a conferma che l’attenzione di un’azienda deve partire proprio da qui. Dal servire al meglio chi cliente lo è già. O lo è già stato. Anche in un settore come quello immobiliare in cui la maggior parte dei clienti ovviamente non acquista con continuità (anzi!).

Dei 100 contatti ricevuti, ovviamente, ci sono saluti, sorprese (“ma ci siete ancora?”), clienti interessanti per altri lavori edili (è sempre una vendita!) e… sì, anche persone interessate a visitare il cantiere di Tresivio. Il dato interessante è che le azioni verso il mercato potenziale, cioè tutti quelli che non sanno che esiste Ediltecno Service, non sono ancora inziate!

A questo punto, pensa alla tua azienda e poniti due domande:

  1. hai un archivio clienti e fornitori completo?
  2. hai fatto un progetto di espansione della tua azienda basandoti sui dati dei tuoi reali clienti (con un sondaggio!) o l’hai basato solo sulla tua “intuizione“?

Io ad oggi non so come andrà a finire la storia del cantiere “Niki” di Ediltecno Service. Tuttavia, già adesso è un premio a Stefano Moretti per la sua cura verso i clienti, e un bel risultato per la strategia scelta dal team marketing di Open Source Management (un grazie soprattutto a Fabrizio Pedrazzini e anche a Patrizia Lorusso).

Se vuoi saperne di più, o sei vuoi trasferirti in Valtellina, contatta Gianni Vacca

 

Nessun commento
MARKETING IMMOBILIARE: 3 SPUNTI UTILI
17 marzo 2012|Casi pratici di MarketingMarketing BasicMarketing Trend

MARKETING IMMOBILIARE: 3 SPUNTI UTILI

E’ un piacere essere presente nel numero di questo mese della rivista “Vendere di più“. Per l’occasione ho approfondito alcuni spunti per trovare clienti nel settore immobiliare.

Sembra un argomento facile, tuttavia per chi ci opera in questi ultimi anni le cose sono cambiate e non poco. Ed è ora che si distingue chi riesce a fare marketing rispetto a chi non hai mai preso in considerazione questo fattore. Non a caso ho riportato all’interno dell’articolo tre spunti e alcuni esempi pratici di come alcuni imprenditori già oggi fano la differenza in questo settore!

E non è solo “fare il miglior volantino del mondo”! Ecco alcuni miei spunti nell’articolo in edicola questo mese: V+ 14_marketing_Gianni Vacca

E siccome l’argomento è molto vasto, se vuoi saperne di più, contatta Gianni Vacca

 

 

Nessun commento
LANCIO GELATO BIO: VIDEO DI UN SUCCESSO
10 marzo 2012|Casi pratici di MarketingMarketing Video

LANCIO GELATO BIO: VIDEO DI UN SUCCESSO

A febbraio il team marketing di Open Source Management ha realizzato un altro evento “dei suoi”. Questa volta la richiesta era lanciare il primo gelato completamente BIO di Verona e provincia. Un evento! Allora perchè non renderlo veramente speciale? In fondo per trovare clienti oggi, la normalità non è sufficiente…

Piccolo dettaglio… a febbraio con le temperature sotto zero chi poteva prendersi l’onere di creare un successo con del gelato?

La sfida è stata vinta e ora Gelateria Snoopy, grazie Marino e Cristina (i titolari) ha vissuto un evento straordinario che ha avuto rilevanza anche sui quotidiani, radio… insomma, a San Giovanni Lupatoto (Vr), il guerrilla marketing (e non solo!) ha colpito ancora! E non è stato solo un mio progetto, fondamentale è stato il supporto per il progetto di buona parte del mio team marketing: Patrizia Lorusso e Davide Gentile (lady first Davide ndr).

Il progetto ha visto in campo tanti canali e tante azioni, dai “maxiconi” in giro per la città, alle riprese di un evento con i bambini protagonisti e… piuttosto che scriverlo, segui questo video marketing della storia di questo progetto:

 

Insomma, se hai un locale da lanciare (o rilanciare) il team marketing di Open Source Management, come per il caso BEFeD Padova, è a tua disposizione!

Se vuoi sapenre di più, contatta Gianni Vacca

Nessun commento
SALDI SALDI SALDI
8 marzo 2012|Casi pratici di Marketing

SALDI SALDI SALDI

Quale migliore opportunità per dare spazio a una donna su PlayMarketing? In fondo è l’8 marzo!

Ed è con piacere che ospito dott.ssa Simona Lodolo, la responsabile marketing per l’area Emilia Romagna. Una grande professionista del team marketing di Open Source Management!

Ma andiamo al suo topic! Riguarda i saldi, un modo diffuso per trovare clienti, tuttavia non tutti riescono bene! Simona ci offre alcuni intelligenti spunti per ottenere grandi risultati!

A lei la tastiera, ecco come il marketing creativo entra anche nel circo degli sconti “obbligati”!

“Siamo a marzo ed il periodo dei saldi invernali è finito solo da qualche giorno (anche se molti negozi espongono alcora il cartello “i saldi continuano all’interno”).

Anche Open Source Management, ha affiancato un importante punto vendita di abbigliamento sportivo e casual di Ferrara – Bruni Sport – per ottimizzare le vendite a saldo.

Avrete visto tutti come, già a Natale 2011, molti negozi presentavano offerte promozionali per incentivare le vendite di una stagione che, causa il freddo che non si decideva ad arrivare e un periodo economico non proprio favorevole, era proprio sottotono. E avrete letto tutti sui giornali titoli che recitavano “i saldi partono in sordina”, “Saldi timidi in quest’anno di crisi”.

Molti negozi, presi dal panico della non vendita, hanno esordito da subito con saldi con sconti del 50%.

Bruni Sport, invece, ha scelto un percorso più coerente con il passato e più rispettoso nei confronti dei clienti affezionati. I saldi sono stati impostati con una percentuale iniziale del 20% fatta eccezione per 2 categorie di prodotti individuati come particolarmente strategici: per questi sono state progettate due campagne promozionali creative, pur preservando il valore (sconto massimo del 30%).

Nell’arco dei due mesi, Open Source Management (e soprattutto Simona ndr!) ha lavorato fianco a fianco con il punto vendita ferrarese selezionando periodicamente prodotti diversi da spingere, controllando costantemente i risultati ottenuti con le campagne promozionali, individuando mezzi di promozione poco costosi ma molto efficaci,  ideando concetti promozionali contro corrente, come ad esempio i saldi al contrario.

Ecco un esempio di comunicazione utilizzata (questa via email):

I risultati non hanno tardato ad arrivare. Con un investimento in mezzi che si aggira intorno ai 1000€, i prodotti più “in difficoltà” e particolarmente pesanti sul magazzino sono stati quasi interamente smaltiti mentre altre categorie hanno avuto un incremento delle vendite “a saldo” anche del 10% rispetto al 2010.

Questo senza svalutare il prodotto e preservando il posizionamento Bruni Sport”.

Che dire? Un ottimo risultato che “rompe” la logica banale… grazie Simona per l’articolo e un augurio a tutte le lettrici del blog!

Se nel frattempo volete avere maggiori informazioni, potete scrivere a Gianni Vacca

Nessun commento
1 SEGRETO DI SUCCESSO PER IL 2012 (e non solo).
1 febbraio 2012|Casi pratici di MarketingMarketing Free DownloadMarketing Trend

1 SEGRETO DI SUCCESSO PER IL 2012 (e non solo).

Il  mio 2012 è iniziato alla business school MBS a Bologna con una mia presentazione che ritengo… fondamentale per chi vuole fare marketing.

Il segreto per vincere la crisi e prosperare nel proprio mercato. Di oggi!

Prima del segreto, in realtà, sono partito da come il mercato vive oggi lo sviluppo e come guarda al futuro. Ecco un video interessante a riguardo:

Quindi è la fine di tutto? In realtà no. Ci sono aziende che prosperano, e con utili incredibili. ed è perchè usano (anche) il segreto che ho raccontato in classe MBS.

E’ il segreto di Apple, Facebook e Google. E vi assicuro che non è solo nel genio visionario dei fondatori di queste grandi aziende. Hanno strumenti innovativi che riescono a conoscere a fondo chi paga le fatture… cioè? I clienti!

Il modo per trovare clienti, infatti, è conoscerne a fondo gusti, desideri e aspirazioni. E questa conoscenza non è solo in mano ai grossi gruppi, ci sono molti casi pratici di PMI di successo là fuori. Piccole e medie imprese che si possono incontrare in classe MBS ogni mese per altro!

L’intera presentazione e il segreto svelato si trova qui, gratis: sondaggi_MBS_gen12
Se vuoi saperne di più, contatta Gianni Vacca.

Nessun commento
5 / 364
1 2 3 4 5 6 7 11