CARICAMENTO

Seguimi

La realtà virtuale rivoluziona gli autotrasporti
26 giugno 2019|Virtual Reality

La realtà virtuale rivoluziona gli autotrasporti

La realtà virtuale rivoluziona gli autotrasporti

La realtà virtuale è conosciuta dai più come una tecnologia utilizzata per il suo carattere ricreativo e nei videogames. Ma la sua applicazione sta cominciando ad “invadere” tantissimi settori: oggi parliamo di come è utilizzata negli autotrasporti, grazie al supporto di un articolo pubblicato su kuebix.com.

Il trend degli ultimi anni è utilizzare la realtà virtuale per addestrare i nuovi assunti nelle aziende o per formare più approfonditamente i dipendenti già esistenti, fornendo loro nuove competenze.

L’industria degli autotrasporti non fa eccezione e utilizza questo metodo. UPS ha stimato che, entro la fine del 2019, dovrà fornirsi di migliaia di camion e van in più destinati alle consegne – e, con essi, dipendenti bisognosi di formazione. Questa formazione include la Realtà Virtuale.

Con programmi di addestramento pensati e sviluppati apposta nella suddetta tecnologia, i nuovi assunti avranno la possibilità di addestrarsi per il loro nuovo lavoro da autisti senza incappare in costi di assicurazione, carburante, manutenzione o riparazioni. I metodi tradizionali di formazione includono sia “esperienza fisica” su strada, sia un training video che spiega ai dipendenti cosa fare e cosa non fare sul veicolo – e fuori. L’esperienza su strada può essere costosa e i video tutorial possono creare dubbi e confusione: la realtà virtuale elimina entrambe questi rischi, promuovendo un metodo di addestramento remoto, che non mette da parte la pratica.

 

Le aziende che implementano la Realtà Virtuale nei propri metodi di formazione notano anche una riduzione dei rischi associati agli approcci tradizionali; potenziali incidenti o avarie dei veicoli aziendali che possono verificarsi durante la formazione, inoltre, sono sia costosi che pericolosi. Queste eventualità sono totalmente annullate grazie all’utilizzo della tecnologia. I programmi, infatti, sono in grado di proporre ai nuovi assunti anche delle situazioni pericolose che raramente si verificano, in modo da formarli al meglio senza incappare in costi elevati.

 

Secondo uno studio condotto dalla American Trucking Associations, circa 90.000 camionisti andrebbero sostituiti con nuove “leve” nei prossimi 10 anni per combattere la penuria di personale che i soli USA stanno attraversando. I training in Realtà Virtuale insegnano più in fretta varie tecniche ai futuri autisti, ma con la stessa efficacia dei metodi tradizionali. Un tradizionale corso di guida (esente da incidenti, costi eventuali e/o riparazioni) costa in media 7000$ a dipendente; nonostante il bisogno crescente di nuovo personale, molte aziende non possono permettersi una formazione così costosa. Le aziende che abbracciano le tecnologie e la Realtà Virtuale affrontano costi nettamente minori, senza rinunciare alla qualità dei programmi – terminati anche in meno tempo rispetto a quelli classici.

Nonostante anche la Realtà Virtuale richieda un investimento inziale, esso si rivela facile da ammortizzare nel tempo, rivelando efficacia e sicurezza anche per un’ industria come quella dei trasporti.

Che ne pensi di questo articolo? Per saperne di più, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla newsletter!

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.