CARICAMENTO

Seguimi

La Realtà Virtuale riunisce le famiglie lontane
17 aprile 2019|Virtual Reality

La Realtà Virtuale riunisce le famiglie lontane

La Realtà Virtuale riunisce le famiglie lontane

Alvaro Morales, originario del Perù, si è appassionato alla Realtà Virtuale subito dopo averla scoperta e sperimentata per la prima volta nel 2015. L’uomo ha trascorso mesi e mesi online ad imparare sempre più su questa tecnologia e sui suoi molteplici modi d’uso. Quando suo cugino ha espresso il suo desiderio di poter ritornare in Perù per rivedere la sua famiglia, Morales ha avuto l’ispirazione: usare la VR per rendere questo desiderio realtà.

Il giovane 24enne ha così lasciato il suo lavoro alla NERA Economic Consulting di New York nel settembre 2016 per dedicarsi completamente al Family Reunions Project, un progetto che utilizza la Realtà Virtuale per avvicinare gli immigrati alle loro famiglie d’origine, lontane. Grazie ad una collaborazione col video producer Frisly Soberanis, conosciuto grazie alla frequentazione di un’organizzazione per giovani immigrati, Morales ha ottenuto in un solo mese i fondi per portare avanti il suo progetto. Tra i finanziatori, il fondo per gli Immigrati degli USA e il Tribeca Film Institute.

Nonostante sia riuscito a regolarizzare il suo status, il giovane Morales ha dovuto comunque combattere la diffidenza di tanti per trovare il suo posto nel mondo. Grazie al Family Reunions Project, Alvaro è riuscito a volare in Messico e in Perù e a filmare (grazie ad un team di collaboratori arrivati da ogni parte dell’America Latina) case, quartieri, cimiteri e funzioni religiose. Ha poi portato indietro queste “cartoline” in Realtà Virtuale, in modo da poter far vivere agli immigrati le esperienze che, a causa della lontananza, si stavano perdendo. Un po’ come essere di nuovo a casa, anche se lontani migliaia di chilometri.

Alvaro ha anche realizzato un documentario (totalmente in VR), grazie ai fondi di Oculus (un’azienda che produce tecnologie virtuali) e il Tribeca Film Institute. Home with América, questo il titolo del documentario, è un filmato interattivo.

L’esperienza interattiva “porta” gli spettatori nella storia di una donna peruviana che ha vissuto a Los Angeles per 22 anni. Il docufilm mostra il suo incontro con la madre, rimasta a Lima a causa della sua impossibilità di camminare e parlare. Con questo progetto, Morales spera di dare agli spettatori una nuova prospettiva sulla questione immigrazione negli Stati Uniti. “Con la tecnologia VR, raccontando questo tipo di storia, vorrei arrivare al cuore delle persone. Immigrazione vuol dire prima di tutto separazione dalle persone care, l’impossibilità di poter abbracciare una madre morente per l’ultima volta. Un sentimento universale, credo” sostiene il giovane Alvaro.

Volete sapere di più delle tecnologie AR e VR? Contattate il team Metalab360.

Newsletter pLAYmARKETING

 

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.