CARICAMENTO

Seguimi

5 modi per ridurre i costi di marketing
13 marzo 2019|Marketing Basic

5 modi per ridurre i costi di marketing

5 modi per ridurre i costi di marketing

Ogni anno, tra i buoni propositi c’è sicuramente la volontà di risparmiare su alcuni aspetti e tagliare costi inutili.

Ma è davvero così facile capire da dove partire per fare economia in un’azienda? Oggi, grazie anche al supporto di un articolo pubblicato su entrepreneur.com, vi illustriamo qualche strategia per tagliare i costi di marketing – senza stravolgere le vostre campagne marketing esistenti.

Raggiungere obiettivi importanti risparmiando un po’ sul budget è possibile! Scopriamo insieme come.

  1. Fate un’indagine di marketing all’interno della vostra azienda.

Il primo step è iniziare da un’analisi approfondita del vostro budget per il marketing e tutto ciò ad esso correlato. Obiettivo finale di questa indagine è capire quanto si spende per ogni attività di marketing. Queste spese possono riguardare:

  • creazione e promozione di contenuti;
  • social media management e ads sponsorizzate;
  • e-mail marketing;
  • altre forme di pubblicità, inclusa quella cartacea;
  • creazione, produzione e promozione di contenuti video;
  • re-targeting;
  • strategie SEO e relativi costi.

Questa breve lista può risultare lunghissima, se rapportata a realtà aziendali piccole. A questi punti, poi, vanno aggiunti anche i costi di software utilizzati per ottimizzare tempi e lavoro, costi per pubblicità e sponsorizzazioni, eccetera. Una buona analisi su questi punti, quindi, potrà aiutarvi ad aprire gli occhi su aspetti sui quali vengono investite troppe risorse economiche e su altri, invece, sottovalutati.

ridurre i costi di marketing

  1. Migliorate il target clienti.

Ottenere nuovi clienti costa. Ciò che costa ancora di più è attrarre clienti che non sono proprio nel target ideale dell’azienda: sono quelli che potrebbero richiedere la vostra professionalità una volta (o una volta tanto), ma ottenere la loro fiducia “a intermittenza” vi costerà comunque dei soldi.

È importante, allora, concentrare tutte le proprie attenzioni sui clienti che convertono e che decidono di affidarsi a voi per lungo tempo: individuate i profili dei vostri clienti migliori e impegnatevi a non perderli.

 

  1. Selezionate con attenzione i canali social che utilizzate.

Cosa state facendo attualmente per crescere e farvi conoscere? Probabilmente vi siete affidati ai contenuti: blog, canali social, ads a pagamento, video su YouTube, e-mail marketing. Non è detto, però, che tutti i contenuti (e i canali) performino allo stesso modo: sarebbe il caso di rivedere i progetti ed eliminare quelli che vanno peggio. A questo punto, incanalate le energie (e i soldi) sui canali efficaci e lavorate affinché diventino ogni giorno sempre meglio.

 

  1. Utilizzate degli strumenti di automazione.

Se, oltre ai costi, avete bisogno di tagliare ore lavorative, considerate la possibilità di utilizzare degli strumenti di marketing che fanno parte del lavoro al posto vostro. Qualche esempio? I bot per i social media – utilizzati per lo più su Facebook Messenger – offrono supporto personalizzato, rispondono automaticamente ad alcune domande dell’utente, promuovono contenuti. Un altro strumento prezioso sono le email automatiche (quelle a cui non è possibile rispondere, per intenderci): questi brevi messaggi aiutano a costruire una relazione più profonda con i nostri clienti, senza dover impiegare una persona addetta solo alle relazioni col pubblico. Un autoresponder scritto bene può essere parte integrante della vostra strategia aziendale.

 

  1. Riproponete contenuti già pubblicati.

Avete un blog attivo e pubblicate contenuti da un po’? Beh, siete decisamente seduti su una miniera d’oro e non lo sapete. Ecco due modi in cui gestire questi contenuti già creati.

  • Aggiornateli e riproponeteli come se fossero nuovi. Un vecchio contenuto può aiutare ad attrarre nuovi lettori e traffico su sito web/social media: il fatto che abbia qualche mese/anno di vita, non vuol dire che non abbia più valore. Cercate informazioni recenti che lo riguardano e “rinfrescatelo”: sarà efficace e vi farà guadagnare tempo.
  • Utilizzate un contenuto già creato in modo diverso: un post per un blog può diventare un’infografica; un insieme di più post sulla stessa tematica può essere trasformato in un ebook da mettere a disposizione degli utenti e utilizzato per farsi conoscere da chi si è imbattuto sul vostro sito web. Le possibilità sono infinite: provare per credere!

 

Cosa ne pensate di questo articolo? Avete trovato utili questi spunti su come ridurre i costi del marketing nella vostra azienda? Avete altri consigli o suggerimenti che ritenete efficaci? Siamo qui per confrontarci con le vostre idee: contattate il team Playmarketing!

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.