CARICAMENTO

Seguimi

Viaggi virtuali? In arrivo l’esperienza in VR
16 novembre 2018|Virtual Reality

Viaggi virtuali? In arrivo l’esperienza in VR

Viaggi virtuali? In arrivo l’esperienza in VR

La Realtà Aumentata e la Realtà Virtuale sono due delle realtà tecnologiche più in evoluzione sul mercato e l’industria dei viaggi si sta già attrezzando all’utilizzo di esse per attrarre i turisti.

La tecnologia può permettere a potenziali viaggiatori di testare l’esperienza di un viaggio presso una determinata destinazione senza lasciare casa propria – ma questo non è abbastanza, deve poi essere anche accessibile ai consumatori. L’obiettivo finale è quello di connettere il turismo europeo e i business ad esso legati con le rispettive controparti cinesi, al fine di incrementare turismo e profitti in entrambi i continenti.

Per aiutare alla realizzazione di ciò, la primissima fiera di Europa e Cina per il turismo cultural/virtuale promette di portare il networking B2B ad un numero sempre maggiore di agenzie di viaggio, con in dotazione un visore VR.

Dal punto di vista del consumatore, alcune delle più impressionanti esperienze di viaggio in VR, come la Grand Canyon Experience o il VR Museum of Fine Art sono fatte appositamente per gli occidentali possessori di HTC Vive o Oculus Rift e per far vedere a tutti le capacità di questi dispositivi – non quindi, necessariamente, per promuovere l’esperienza del viaggio virtuale.

Tuttavia, le organizzazioni DMO – ossia agenzie che organizzano servizi logistici legati al turismo in un dato territorio – hanno già riconosciuto il potenziale del marketing legato alla tecnologia VR, anche se non può eguagliare (per ora) la qualità delle esperienze prodotte da software studios con esperienza nel settore.

Fáilte Ireland, per esempio, ha iniziato la sua avventura nel mercato cinese in questo campo tecnologico, anche grazie ad una partnership fotografico-televisiva con National Geographic. L’azienda ha anche testato un’ esperienza VR presso ITB Berlin nel 2016. L’experience è stata accessibile ai potenziali turisti online e visibile grazie ai browser tradizionali, così come ad apparecchiature VR per smartphone e classici desktop.

Piccole città giapponesi, dal canto loro, hanno anticipato il trend pubblicizzando specifiche app in VR per smartphone così da permettere agli utenti di esplorare posti mozzafiato prima ancora di prenotare un biglietto aereo.

L’iniziativa di Fáilte Ireland a Berlino comprendeva video a 360 gradi. Mentre questi video possono essere più “immersivi” di un video normale, le esperienze qualitativamente più alte saranno sicuramente visibili su desktop in full VR – perché visualizzare un filmato a 360° su uno smartphone o su un browser non ottimizzato non è molto realistico o avvincente.

Ctrip.com International, la più grande ed importante agenzia di viaggio online dell’ Asia, vorrebbe porre rimedio a questo gap in Cina.

Viaggio VR

L’azienda pianifica l’installazione di stazioni VR in spazi fisici per portare l’accesso virtuale a più di 1000 attrazioni. Idealmente, queste stazioni offriranno agli utenti l’accesso ad un’esperienza di viaggio in VR di alta qualità, senza dover per forza sborsare una cifra esosa per comprare l’apparecchiatura necessaria.

La Realtà Aumentata, a differenza della Realtà Virtuale, è accessibile a tutti coloro che possiedono uno smartphone. Grazie al semplice atto del promuovere una destinazione, l’ AR può aiutare a migliorare l’esperienza del turista anche dopo il suo arrivo. Baidu Inc., gestore del motore di ricerca più popolare della Cina, ha lanciato il suo mini-programma WeChat in AR per il Chimelong Safari Park a Guangzhou, Cina. Questo mini-programma mostra un animale virtuale sullo schermo dello smartphone inserendolo nel luogo che la persona sta realmente visitando. Il programma, inoltre, è fatto per invogliare gli utenti ad utilizzare l’interattività digitale e informare i visitatori circa gli animali che possono vedere.

Insomma, solo il tempo potrà dirci se la Realtà Virtuale farà breccia nei cuori dei turisti, diventando una pratica popolare e divertente. Staremo a vedere: continuate a seguire il blog di Playmarketing per tutte le novità del settore! E per ulteriori info o curiosità, iscriviti alla nostra Newsletter.


Consenso Privacy

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.