CARICAMENTO

Seguimi

4 nuovi progetti in Realtà Virtuale
28 agosto 2018|Virtual Reality

4 nuovi progetti in Realtà Virtuale

4 nuovi progetti in Realtà Virtuale

Le ambizioni di HTC in materia di Realtà Virtuale non si limitano ai visori VR e ai giochi. L’azienda investe in maniera costante e continuata in start-up interessate alla Realtà Virtuale in tutto il mondo con il suo Vive X Accelerator Program, e molto spesso aiuta giovani talenti ad emergere.

In questo articolo vi parliamo dei quattro progetti più interessanti presentati all’ultimo Vive X Demo Day, riprendendo un articolo pubblicato da VRroom.buzz.

Quark VR: VR di fascia alta

La realtà virtuale di fascia alta è un investimento costoso; mentre lì fuori ci sono tante soluzioni più abbordabili, abbassare le proprie aspettative sarebbe meglio. Quark VR e la sua tecnologia di compressione offrono grandi prestazioni grazie ai loro server e ad un tecnologia vincente, seppur modesta.

Grazie ad una partita di Job Simulator su un HTC Vive Pro via MacBook si è osservata una risoluzione leggermente ridotta, mentre tutto il resto era fluido e perfetto; il CEO di Quark VR Krasi Nikolov sostiene che l’azienda ha intenzione di supportare delle risoluzioni in 4K per occhio non appena la tecnologia sarà approntata. Ciò significa anche che si possono utilizzare anche più visori contemporaneamente – tecnologia perfetta, quindi, per parchi a tema e situazioni simili.

Neurable e Looxid: VR che legge la mente?

Questa è la combinazione di due tecnologie che “leggono la mente”. Neurable sta sviluppando un’interfaccia simile al funzionamento del cervello che interpreta i segnali EEG in tempo reale, trasformandoli in Realtà Virtuale per, essenzialmente, farvi controllare le cose col cervello. Funziona indossando un casco dotato di lettore EEG che sostituisce il normale visore HTC Vive Head. È in grado di leggere quattro emozioni differenti: piacere/dispiacere, eccitazione, gradimento/predominio (quanto ci si sente in controllo in una determinata situazione). I visori sono, al momento, di proprietà di pochi produttori e usciranno non prima di 18 mesi.

Anche i laboratori Looxid stanno lavorando sulla VR che legge la mente, ma stanno integrando questa tecnologia sui loro visori già esistenti.

Neurable VR

Configreality: l’alterazione del nostro senso dello spazio

Configreality, compagnia di Tel Aviv, ha creato una tecnica per manipolare la percezione dello spazio quando siamo catapultati nel mondo della Realtà Virtuale. Utilizzando il “Redirected Walking Algorithm” si altera il senso di direzione e localizzazione dell’utente per dare la sensazione di stare esplorando uno spazio molto più grande di quello reale. L’azienda produttrice sostiene che il dispositivo dà il meglio di sé quando utilizzato in spazi molto vasti – il che ha senso e permette anche un utilizzo ludico dell’attrezzatura – e può essere sincronizzato ai muri reali presenti nello spazio utilizzato quando si gioca coi videogiochi installati sui visori.

Quantum Capture: chatbots o realtà?

La start-up Quantum Capture sta mettendo a punto una tecnologia chiamata CTRL Human che fa sembrare l’esperienza AI sempre più vicina a quella umana, più efficiente di quella già esistente e che si serve di chatbot. Il video di presentazione del progetto è abbastanza esplicativo: simulando di essere nella hall di un albergo, il concierge dell’hotel ci spiega ciò che vogliamo sapere, dandoci le informazioni e seguendoci nella stanza.

Colui che indossa il visore e si muove nella stanza viene “seguito” dal suo interlocutore, rendendo il bot ancora più “umano”.

Quantum Capture

Cosa ne pensate di questi futuri progetti? Noi siamo eccitati da tutte le nuove potenzialità offerte dal VR, e se anche voi siete interessati a saperne di più visitate la pagina di Metalab360!

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.