CARICAMENTO

Seguimi

4 modi per potenziare il tuo content marketing
27 giugno 2018|Marketing Basic

4 modi per potenziare il tuo content marketing

4 modi per potenziare il tuo content marketing

Ben ritrovati sul blog di Playmarketing!

Recenti ricerche riguardanti il marketing hanno svelato che una buona e solida strategia di content marketing digitale ha il 54% di successo in più rispetto ad una classica e datata. Che la vostra sia una nuova avventura nel content marketing o che siate degli estimatori da lungo tempo, ecco 4 consigli per potenziarlo al meglio: successo assicurato!

  1. Focalizzatevi sui contenuti che hanno valore per il vostro “pubblico”.

Create contenuti rilevanti sul mercato che siano istruttivi, interessanti e sagaci. Non incentrateli sui prodotti che offrite al pubblico (o almeno, nascondete l’intenzione principale in maniera arguta). L’obiettivo primario di ogni contenuto che producete dovrebbe provocare una reazione di interesse dall’altra parte, rendere migliore la vita di chi sceglie di leggervi.

Come potete fare a raggiungere al meglio il vostro target di clienti? Sorprendeteli. Insegnate loro qualcosa di utile. Non c’è nulla di meglio che insegnare qualcosa di ignorato dal vostro pubblico ideale: la positività dell’evento li porterà ad incuriosirli e a focalizzarsi su di voi, la vostra azienda e la vostra offerta.

Ma, ancora una volta, ricordate: mettete la vostra azienda e la vendita dei vostri prodotti in secondo piano, quando preparate una strategia di content marketing. Nessuno vuole leggere di quanto siate fantastici, di quanto la vostra ultima acquisizione sia stata un colpo di genio. Queste informazioni fanno la differenza nella vita delle persone? Probabilmente (sicuramente) no. Costruite i vostri contenuti intorno ai bisogni dei clienti – non ai vostri.

  1. Coinvolgete il vostro pubblico-target

Circa il 57% del processo di acquisto è fatto prima ancora che i clienti decidano di rivolgersi ad una persona competente nel settore. Ciò vuol dire che il vostro pubblico cerca attivamente informazioni e soluzioni ai proprio problemi online, facendo ricerche per conto proprio – ecco le motivazioni della significativa influenza che il content marketing ha, oggi, nel mondo del business.

Quando pubblicate i vostri contenuti, accertatevi di stimolare i vostri lettori ad essere attivi nella ricerca dei prodotti migliori: incitateli ad informarsi sui prodotti top sul mercato, puntando sui vostri punti di forza e su cosa vi differenzia dagli altri. Proponete, se possibile, anche link e guide all’uso per permettere loro di istruirsi ed essere indipendenti.

Nessun contenuto è un’isola: pianificate il vostro piano di content marketing calandolo in un contesto coeso dall’inizio alla fine.

  1. Chiedete ad un influencer di contribuire alla diffusione dei vostri contenuti.

Chi non vorrebbe condividere sui social o diffondere il più possibile un articolo in cui si vede menzionato? Servitevi della figura di un influencer del vostro settore, invitandolo a contribuire agli articoli del vostro blog o ad essere attivo sui vostri canali social con commenti e condivisioni che aiutano e aumentano la visibilità. Facendo questo tipo di lavoro, riscontrerete sia un’attenzione maggiore dai parte dei followers dei suddetti influencer, e potrete inoltre spingere i vostri contenuti su più fronti. Provare per credere!

content marketing

  1. La promozione dei contenuti è fondamentale.

State di sicuro limitando il potenziale del vostro content marketing, se il vostro lavoro si ferma alla creazione di contenuti. Produrre contenuti di qualità, coinvolgenti ed interessanti è solo parte di una battaglia il cui bottino in palio è il successo sul mercato. Perché non importa quanto sia “attraente” il vostro contenuto: se non investite parte del vostro tempo a promuoverlo e a mostrarlo al vostro potenziale pubblico, è difficile che il vostro fatturato possa migliorare.

Il modo più facile per promuovere i vostri contenuti online è diventato pagare i giganti Google e Facebook: sono loro, oggi, l’ago della bilancia per determinare il successo o il fallimento di una compagnia.

I social media sono diventati, per dirla all’americana, un “pay to play”: date loro del denaro, e le vostre inserzioni appariranno più spesso di altre – grazie agli algoritmi. D’altronde, Facebook possiede il più vasto seguito di qualsiasi altro social network, donando la possibilità a chi lo utilizza di raggiungere circa 1,5 miliardi di persone. Un po’ difficile riuscire a far meglio dell’azienda di Zuckerberg, non credete?

Nel vostro piccolo, intanto, potete iniziare a chiedere ai membri del vostro staff di condividere sui propri profili social e su Linkedin le iniziative ed i contenuti da voi creati. Potete anche servirvi di infografiche, video e teaser – contenuti dalle grafiche accattivanti che catalizzano facilmente l’attenzione dell’utente al di là dello schermo con colori ed animazioni.

 

Un buon business plan, affiancato ad una intelligente strategia di content marketing, può fare miracoli. Non servono santoni del settore per fare ciò, ma persone intelligenti e creative.

Cosa ne pensate di questo articolo ispirato da un pezzo del magazine americano Forbes? E voi, come organizzate la creazione dei vostri contenuti digitali? Fatecelo sapere contattando Playmarketing.

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.