CARICAMENTO

Seguimi

Le PMI che sanno sfruttare il web vendono di più!
19 giugno 2011|Marketing BasicMarketing Free DownloadMarketing TrendWeb Marketing

Le PMI che sanno sfruttare il web vendono di più!

Open Source Management da questo mese ha un esperta di marketing a disposizione dei clienti, principalmente quelli di Lazio e Campania. Chi è questa esperta? Si tratta della dott.ssa Annalisa Trezza che si è unita al gruppo marketing OSM!

Annalisa è (tra l’altro), un’appassionata del mondo internet, e quindi molto volentieri la ospito in un topic che parli di webmarketing, argomento che ormai è uno di quei canali promozionali irrinunciabile se si vogliono trovare clienti per l’azienda.

Quindi perchè non iniziare a conoscere meglio questo canale di comunicazione prima di buttarsi sopra a testa bassa? Proprio per capire meglio come investire meglio i propri soldi nel marketing su internet! Lascio la tasterie ad Annalisa!

“Nel 2011, Google ha commissionato a Boston Consulting Group l’elaborazione di un’analisi indipendente volta a individuare l’attuale impatto di Internet sull’economia italiana e le prospettive di crescita dell’Internet economy.

Secondo BCG – che nell’ambito del rapporto ha effettuato uno studio su un campione di 1000 aziende – le PMI che usano attivamente Internet crescono più in fretta, raggiungono una clientela più internazionaleassumono più personesono più produttive rispetto alle aziende che non sfruttano ancora appieno il potenziale del web o che non sono nemmeno online.

Le PMI online-attive (che usano cioè la rete a supporto del marketing o per la vendita) hanno registrato:

  • una crescita media dell’1,2% dei ricavi negli ultimi tre anni
  • un’incidenza di vendite all’estero del 15%
  • un incremento del personale per il 34%

Le PMI online-passive (che hanno solo un sito web tipo vetrina) e offline (senza nemmeno un sito Web) hanno registrato:

  • un calo di crescita del 2,4% per le online-passive e del 4,5% per le offline.
  • un’incidenza di vendite solo delll’8% per le online-passive e del 4% per quelle offline.

Inoltre, il 65% delle PMI online-attive ha inoltre affermato di aver ottenuto vantaggi di produttività grazie a Internet, rispetto al 28% delle online-passive e al 25% delle offline.

In generale, dal rapporto BCG è emerso che l’internet economy ha un impatto diretto sull’economia italiana pari a 31,5 miliardi  di euro, equivalente al 2% del PIL.

Un valore praticamente allineato a settori importanti quali agricoltura ed utilities e più grande della ristorazione. Entro il 2015 il valore dell’Internet economy sarà più che raddoppiato.

Scarica gratuitamente il rapporto “Fattore Internet”: Fattore internet-2011

Grazie Annalisa per la recensione e per il documento in allegato! Penso che preso nelle sue parti salienti è una vera miniera di informazioni per non chiudersi in infinite riflessioni e dirsi… ma che cosa sto aspettando?

Se vuoi saperne di più… contattami!

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.